Excite

The Beatles - Love

Etichetta: Apple    -   Voto: 8

Brano migliore: Strawberry Fields Forever

 

Circa due anni fa Le Cirque du Soleil ha chiesto ai resposabili del brand The Beatles e della Apple (tra di essi figrano, ovviamente, McCartney, Starr e le due vedove di Lennon e Harrison) i diritti per utilizzare alcune musiche del quartetto di Liverpool per uno spettacolo ispirato al gruppo.

di Joyello

La cosa ingolosì molto tutti, tanto che proprio George Martin in persona (lo storico produttore dei Beatles) si è preso carico di realizzare una colonna sonora per lo spettacolo, attingendo a man bassa a quelle registrazioni così gelosamente conservate negli studi della EMI ad Abbey Road (e che avevano già fruttato, qualche anno fa, i sei dischi denominati “Anthology”). Martin, con l’aiuto del figlio Giles e delle moderne tecniche di ProTools, ha avuto così l’occasione di lavorare su quei nastri in una maniera che fino ad oggi non era stata possibile. Ne è uscito LOVE che, sia pure con l’ingrediente principale dato da un repertorio di classici, suona talmente nuovo da risultare eccitante.

Chi vi parla è un fan che non riesce a capire quanto questa condizione possa in qualche modo influenzare il giudizio dell’opera, però rimane indiscutibile che il lavoro eseguito raggiunga un livello qualitativo entusiasmante.

La batteria su “Help” suona come mai prima, e il medley “Drive my car / The Word / What you’re Doing” è un esempio di brit pop talmente frizzante e strepitoso da sembrare registrato il mese scorso. Sulla coda di “Strawberry Fields Forever” s’insinuano prima i fiati di “Sgt.Pepper” e poi i cori di “Hello Goodbye”… e tutto accade in maniera naturalissima e concreta. Perfino un pezzo minore come “Get Back”, sorretto dal famoso assolo di batteria di Ringo per il medley di Abbey Road, diventa modernissimo e di grande spessore. Più dell’originale. Stesso discorso vale per “Within you without you” e “The inner light” le due celebri divagazioni orientali firmate da Harrison a base si sitar e tablas che faranno sicuramente morire d’invidia i Thievery Corporation, per il modo in cui si sono trasformate addizionandole con la inconfondibile rimica di “Tomorrow Never Knows” (la prima) e la celebre melodia di “Here comes the sun” (la seconda). Stupende!

Se ciò non bastasse (e, francamente, dovrebbe!) non temete, c’è di più: “Julia” si adagia su “Eleonor Rigby”, le armonie vocali di “Because”, epurate dal moog, risplendono accappella nella loro precisione, “Yesterday” è introdotta talmente bene da “Blackbird” da sembrare nata così. Altre tracce, invece, sono state ritoccate poco, concentrando il lavoro nel tentativo (riuscito) di attualizzare il suono. Il basso di Macca è sempre in primo piano e dio solo sa come sia possibile far suonare così bene un Hofner. “All you need is love” è sempre la stessa. È stata solo un po’ ripulita dagli eccessi di produzione dell’epoca ma continua a confermarsi il classico che conosciamo (grazie anche a Stranamore).

“Love” non è la solita raccolta dei Beatles e non è nemmeno un cimelio per collezionisti. È il risultato del grande privilegio di Martin di poter reinventare la sua stessa storia attraverso pezzi di musica leggera talmente monumentali da essere considerati intoccabili. Evidentemente senza esserlo.

 

Questa è la tracklist completa:

 

  1. Because
  2. Get Back
  3. Glass Onion
  4. Eleanor Rigby/Julia (Transistion)
  5. I Am The Walrus
  6. I Want To Hold Your Hand
  7. Drive My Car/ The Word/What Youre Doing
  8. Gnik Nus
  9. Something/Blue Jay Way (Transition)
  10. Being For The Benefit Of Mr Kite!/I Want You (Shes So Heavy)/ Helter Skelter
  11. Help!
  12. Blackbird/Yesterday
  13. Strawberry Fields Forever
  14. Within You Without You/Tomorrow Never Knows
  15. Lucy In The Sky With Diamonds
  16. Octopuss Garden
  17. Lady Madonna
  18. Here Comes The Sun/The Inner Light (Transition)
  19. Come Together/Dear Prudence/Cry Baby Cry (Transition)
  20. Revolution
  21. Back In The USSR
  22. While My Guitar Gently Weeps
  23. A Day In The Life
  24. Hey Jude
  25. Sgt Peppers Lonely Hearts Club Band (Reprise)
  26. All You Need Is Love

In rete:
- Scarica le suonerie dei Beatles
- I dischi dei Beatles su Ebay

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017