Excite

The Dead 60s - The Dead 60s

Etichetta: Deltasonic Voto: 6.5
Brani migliori: Riot Radio Control This
 
Uno dei passatempi preferiti di Mick Jones negli ultimi anni, si sa, è quello di eleggere dei nuovi Clash con cadenza più o meno bimestrale. Risulta davvero strano quindi che nella lista dei papabili non sia stato ancora incluso questo quartetto di Liverpool.
 
Dicono di chiamarsi così per prendere totalmente le distanze dallossessiva cappa beatlesiana che condiziona chiunque nella loro città si metta una chitarra a tracolla.
Per fare ciò i quattro, o chi per loro, hanno pensato bene di farsi guidare da tuttaltra stella polare e di confezionare quindi unoperazione filologicamente impressionante. Un prodotto in cui niente sembra lasciato al caso: dallartwork, ai titoli dei pezzi (dove abbondano parole come riot, control, red, gun, law) fino naturalmente alle canzoni. Una riproposizione in toto del sound di Strummer e soci, sirene della polizia comprese, talmente accurata e convincente da far pensare ad una passione infinita o, nel peggiore dei casi, ad un certosino lavoro di furbetta ingegneria musical-genetica.
 
Pregiudizi o meno fatto sta che questo disco, pur non facendo come si è capito delloriginalità il proprio punto di forza, presenta comunque dei passaggi che sfiorano lirresistibile. Il singolo Riot Radio (tra laltro i Kaiser Chiefs lanno scorso lavevano anche previsto), il dub metropolitano di Control This e altre combat-tracce (Red Light e Loaded Gun su tutte) in cui la voce riverberata a puntino di Matt McManamon risulta più credibile che altrove nel gridare i propri slogan, fanno di questo esordio dei Dead 60s un must per la vostra estate giovane e ribelle 2006.
 
D'altronde gli anni delluniversità insegnano: studiando sulle fotocopie spesso è possibile ottenere gli stessi risultati che si raggiungono con gli originali.
 
 
In rete:

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017