Excite

The Legends - Facts and Figures

Etichetta: Labrador   -   Voto: 6

Pezzo migliore: Lucky Star

 

Svedesi e numerosi (sono nove elementi), The Legends  si sono formati nel 2003 proprio due settimane prima di un ingaggio da supporter per The Radio Dept. a Stoccolma. Come è facile immaginare queste prime due settimane sono state molto frenetiche: dalla composizione di canzoni alla ricerca di componenti per la band, il lavoro era davvero moltissimo ed eccitante.

Poco tempo dopo la Labrador (proprio letichetta dei Radio Dept.) li scritturò per un album che, con stupore della stessa band, finì per interessare molti disc-jockey nel resto dellEuropa.

di Joyello

Il loro proposito era di ripercorrere le atmosfere da dancefloor dogni tempo, pescando dal soul di marca Motown fino alla techno più recente con gli inevitabili passaggi dalla discomusic degli anni 70, soprattutto quella europea di Moroder.Con il nuovo album, Facts and Figures, anticipato da un paio di singoli usciti questestate, The Legends si concentrano invece su quelli che sembrano essere indiscutibilmente due grandi fonti dispirazione: Kraftwerk e New Order.

 

Trans-Europe Express '

 

Ai primi abbiamo un rimando immediato appena prendiamo in mano il disco: la copertina è una curiosa parafrasi di quella del grandioso Trans Europe Express del 1977, la grafica in carattere Futura è pressoché identica, mentre i New Order sono evocati da ogni traccia dellalbum. In maniera quasi sfacciata The Legends si appropriano del metodo compositivo di Albrecht e Soci e confezionano una decina di pezzi dal sapore deliziosamente mancunian-retrò.

Per ogni pezzo di The Legends ce nè uno dei New Order di riferimento e se la cassa in sedicesimi inventata per Blue Monday del 1982 fa capolino nelliniziale Heart, non vi sarà difficle individuare Run come ispiratrice del singolo Lucky Star. A scoprire tutte le altre fonti provateci da soli. È unoperazione divertente oltre che facilissima.

Lalbum di The Legends a me (che sono un grande fan di New Order) piace sebbene non sia ancora riuscito a comprendere fino in fondo se ci fosse unintenzione o meno di tributo. Leggendo le informazioni del disco ed anche quelle trovate nel sito della Labrador, parrebbe proprio di no. E questo dispiace. Mi sembra evidente che raggiungere un suono più personale corrisponderebbe per The Legends ad uno sforzo davvero minimo. Anche perché, diciamocelo chiaramente, nessuna di queste canzoni (seppur graziose) raggiunge livelli di quelle dei maestri di Manchester con leffetto raccolta di b-side davvero dietro langolo.

Con ciò detto, Facts and Figures rimane un disco che si lascia ascoltare. Perfetto in ufficio e in macchina ma soprattutto in discoteca. E se solo i nostri DJ non fossero così ottusi potrebbe  davvero funzionare anche da noi. Il giudizio sulla band invece rimane sospeso fino al prossimo album.

 

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017