Excite

The Voice 2, seconda puntata Blind Audition: i cantanti, i team e le performance live. Ecco i video

  • Rai

Continuano le Blind audition di The Voice 2 Italia e le squadre cominciano a formarsi, tutti i coach ora sono già quasi a metà strada dalla formazione dei loro team e mancano ancora tre serate prima che si decretino i team ufficiali. Questa è stata la notte di J-Ax e Piero Pelù che hanno sbancato, portando diversi artisti dalla loro parte e non sono mancata le sorprese.

Il primo a salire sul palco è Gianmarco Dottori, 30 anni di Roma, che si esibisce in una versione rivisitata del brano “Get Lucky” dei Daft Punk, che però sembra non convincere i coach. A girarsi per prima è Noemi, mentre la Carrà all'ultimo momento voleva spingere il bottone ma fa tardi e ne rimane delusa.

La grande sorpresa della serata arriva subito ed è rappresentata dalla figura di Suor Cristina Scuccia, 25 anni, di origine siciliana. La fede e il canto sono le sue armi principali e mentre si esibisce sul “No One” di Alicia Keys i coach iniziano a girarsi, le reazioni sono assolutamente meravigliati da ciò che si trovano davanti, e Raffaella ci dona un'altra perla chiedendo “ma sei una suora vera???”. Suor Cristina può scegliere che chi vuole, J-Ax, che è stato il primo a girarsi, vuole convincerla dicendo “io e te siamo come il diavolo e l'acqua santa”, mentre Noemi tenta il tutto per tutto dicendo che lei è l'acqua santa, proprio come la suora, e di non scegliere i diabli. Suor Cristina comunque aveva deciso di scegliere il primo che si fosse girato e così J-Ax guadagna uno dei personaggi più particolari del talent. Tripudio per lei e grande gioia della famiglia e delle consorelle che l'hanno accompagnata.

Guarda la performance di Suor Cristina a The Voice Italia

Dopo la performance incredibile di Suor Cristina arriva una coppia di fratelli che si esibisce, però, divisa. Il primo a salire sul palco è Simone Caprilgione che canta “Un angelo disteso al sole” di Eros Ramazzotti, ma per lui non si gira nessuno. Subito dopo si esibisce il fratello Francesco con “How Deep Is Your Love” dei Bee Gees che riesce a far girare la Carrà e, naturalmente, finisce nel suo team. Uno su due della famiglia ce l'ha fatta.

Andrea Azzurra Gullotta porta “I Shot The Sheriff” di Bob Marley, per lei si girano tutti i coach che si lanciano in commenti come “ci hai spettinato”, “ho goduto come un ghiro”, “se un boing 747 su un campo di papaveri ed hai lasciato il segno”. Azzurra però sceglie Pelù e l'emozione è tanta che saltando nel backstage piena di gioia mostra le sue bellezze in telecamera a tutta Italia.

Il turno successivo è di Nunzia Anna Sardiello di 28 anni che si esibisce in “Respect” di Aretha Franklin, con una voce molto graffiante ed aggressiva. Per lei si girano nuovamente tutti e 4 i coach, ma il sogno di Nunzia è la Carrà e così sceglie lei.

Per il prossimo cantante Raffaella Carrà si è mangiata le mani. Lui è Naicok Nay Fuentes Perez, giovanissimo di 21 anni di origini cubane. Naicok ha un trisnonno molto famoso, che è il compositore d “Guantanamera”, che lui ripropone nella versione di Zucchero però. Questa scelta gli costa cara e nessuno si gira. Subito dopo arriva Yvonne Tocci, di 18 anni che canta “Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli. Per lei si girano sia Noemi che J-Ax, ma la ragazza alla fine sceglie proprio quest'ultimo.

Per Daniele Blaquier e la sua esibizione su “7 e 40” di Battisti si girano tutti, la sua scelta è stata premiata e lui, alla fine, sceglie il team di Noemi.

Il turno successivo arriva la minorenne di The Voice, lei è Alice Pardo di 17 anni e porta “Royals” di Lorde. Per lei si girano la Carrà e J-Ax, ormai al limite della sorpresa totale la ragazza sceglie J-Ax che da questa sera sta sbancando come non mai.

Un anno in più di Alice lo ha la concorrente successiva, Erica Volpi. La ragazza racconta di aver avuto un trauma facciale che le ha creato diversi problemi, anche a livello di relazioni. Sale sul palco cantando “Come si cambia” di Fiorella Mannoia, ma l'emozione le gioca un brutto scherzo e dimentica delle parole interrompendosi e, così, nessuno si gira. Subito dopo arriva Vittoria De Santis di 29 anni, non nuova ai talent di musica. Per la sua performance sceglie “Dedicato” di Loredana Bertè e azzecca la scelta, per lei si girano tutti tranne Noemi e Vittoria sceglie la Carrà.

ll concorrente successivo, Thomas Moschen, di 24 anni, racconta di aver perso il padre alla tenera età di soli 5 anni rimanendo da solo con la madre e i fratelli. Ha sempre cantato anche con la mamma per hobby e porta “New Shoes” di Paolo Nutini. Thomas aveva già partecipato alla Star Academy del 2011, ma per lui nessuno dei coach si gira. Subito dopo è il turno di Mia Schettino, di 34 anni, che si esibisce molto bene con piano e voce su “Breakfast in America” della band Supertramp. Per lei si girano tutti tranne Noemi e alla fine la ragazza sceglie di entrare nel team di Piero Pelù, che diventa un team molto toscano.

Il turno successivo arriva Giulia Dagani vissuta da sola con due donne e con dei capelli di un rosa incredibile. Per la sua performance molto originale su “Jungle Drum” di Emiliana Torrini si girano tutti e quattro i coach e lei, alla fine, sceglie J-Ax.

Il turno successivo è di Marco Costa, di 22 anni, che sceglie “Trouble” dei Coldplay. Per lui si gira solo Pelù, mentre J-Ax se ne esce con un altro axforisma dicendo che lui pensa che i Colplay fanno musica per gente che si rifiuta di prendere i mezzi pubblici. Un altro toscano si aggiunge alla squadra del diablo.

Il penultimo a salire sul palco è Giuseppe Chiriaco, di 24 anni, che porta al piano e voce “50 special” dei Luna Pop, per lui non si gira nessuno e chiude il brano con ironia modificando il finale in “fuori di qua”. Tra lui e Pelù volano delle parole interessanti e Noemi si mangia le mani per non essersi girata, chiedendo anche se si può rifare l'esibizione, ma non si può. Ecco che arriva l'ultimo concorrente della serata, Steven Patrick Piu di 22 anni che canta “Are you gonna be my girl?” dei Jet. Per lui si gira subito Pelù, seguito poi anche da J-Ax. I due coach chiedono al concorrente di prendere un'ottava del brano che aveva saltato, Patrick riprova ma non li convince. Alla fine il ragazzo sceglie di entrare nella squadra di Pelù che ha deciso già che gli metterà “il pepe al culo”.

Si conclude così anche la seconda Blind di The Voice Italia, questi i team che si uniscono a quelli della prima serata :

  • #TEAMCARRA': Francesco Capriglione, Nunzia Anna Sardiello e Vittoria De Santis
  • #TEAMJ-AX: Suor Cristina Scuccia, Yvonne Tocci, Alice Pardo e Giulia Dagani
  • #TEAMNOEMI:  Gianmarco Dottori e Daniele Blaquier.
  • #TEAMPELÙ: Andreazzurra Gullotta, Mia Schettino, Marco Costa e Steven Patrick Piu.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017