Excite

The Voice 2013: anticipazioni prima puntata

  • Rai.it

Tutto è ormai pronto per la prima puntata del nuovissimo talent show targato Rai 2: The Voice of Italy. Girato negli stessi studi di via Mecenate a Milano che ospitarono X Factor (ai tempi della Rai) e l’Isola dei Famosi, porterà, nella serata del 30 maggio, a decretare il vincitore italiano del talent nato in Olanda.

Le prime quattro puntate saranno ‘al buio’. Trattasi delle Blind Audition in cui oltre alle voci dei concorrenti saranno protagonisti i quattro coach che dovranno scegliere sedici voci per creare la propria squadra. E nel caso il concorrente piacesse a più giudici sarà proprio quest’ultimo a scegliere il suo coach.

“The Voice of Italy” sarà condotto dall’attore Fabio Troiano e dalla V-Reporter Carolina Di Domenico. I coach delle squadre sono Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù, veri e propri capitani ed allenatori, con la missione di trovare la più bella voce in Italia. Una sfida intrigante per tutti e quattro: se la veterana Raffaella commenta in modo pacato sul sito Rai: “E’ un programma molto diverso da me, ma anche diverso dagli altri”. Molto meno diplomatico, invece, è l’ultimo Coach, Piero Pelù: “Queste blind audition sono una delle più grosse bastardate che la tv abbia mai creato”. Ed è proprio Pelù a mettere i puntini, precisando: “Non è un talent ma un live show musicale dove il cantante si esibisce con una band di alto livello e un’orchestra”.

Le esibizioni infatti saranno tutte, rigorosamente, dal vivo: i cantanti, propongono brani italiani e internazionali di successo. Ma ciò che principalmente differenzia The Voice dai talent alla X Factor sono innanzitutto le regole del gioco: ogni coach ascolta (al buio) il concorrente, se ciò che sente gli piace, schiaccia il pulsante “I want you”. Ma può anche succedere che più coach scelgano la stessa voce: in questo caso è il cantante in gara a scegliere con chi andare. Un’eventualità che costringe i coach a “battersi” per conquistare la preferenza. Se, invece, nessuno schiaccia “I want you”, al cantante non resta che tornare a casa.

Per le prime quattro puntate vedremo solo le Blind Audition. Tuttavia, i quattro giudici si faranno aiutare da alcuni “colleghi” durante la seconda fase, quella dedicata ai duelli. Raffaella Carrà sarà affiancata da Gianni Morandi in qualità di special coach, Riccardo Cocciante dai Modà, Noemi da Mario Biondi e Piero Pelù da Cristiano Godano dei Marlene Kuntz; al termine di ogni battle sarà il coach stesso a decidere il cantante da premiare e portare ai live.

All’interno di ogni battle, i giudici sceglieranno due sfidanti della loro squadra, pronti a contendersi il posto in finale. Al termine di ogni Battle, sarà solo il Coach a scegliere chi portare avanti. Infine, la terza ed ultima fase sarà composta da 6 puntate Live: gli otto finalisti verranno giudicati attraverso il televoto. Il 30 maggio, serata finale, il vincitore porterà a casa un contratto discografico importante.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017