Excite

Vasco Rossi al Teatro alla Scala: "non sono malato"

  • Infophoto

“Se leggo la parola malattia vado a casa di chi l'ha scritta e lo prendo a bastonate"- così ha esordito al Teatro alla Scala, Vasco Rossi, ironizzando sulla sua convalescenza, come vorrebbe che fosse chiamato il suo periodo di ripresa dopo la malattia.

Guarda alcune foto di Vasco Rossi

E continua: “Ci sono in giro voci strane, che non sono in forma, che sono malato. Forse perche' i medici hanno detto che ci vuole un anno per recuperare in pieno la forma ma dovete scrivere convalescenza, non malattia”.

Padrino della consegna delle borse di studio alle ballerine della Scala, il Blasco nazionale è sempre sincero con il suo pubblico. La sua presenza forse è un po’anomala in un teatro di danza classica, ma non tanto visto che le musiche del balletto “L’altra metà del cielo” portano la sua firma con arrangiamento per orchestra sinfonica di Celso Valli.

“Chi l’avrebbe mai detto, eh?” – continua il Blasco nell’intervista rilasciata a La Stampa – “Un tipaccio come me. Un elemento da maneggiare con cura, un esperimento da non ripetere a casa. Ma il rock e il balletto hanno un sacco in comune, tutt’e due trasmettono provocazione e sensualità”.

Posa con le ballerine in tutù, tra le dita una sigaretta, rigorosamente spenta, che avrà modo di accendere dopo aver varcato la soglia del Teatro. Allora non è poi tanto cambiato.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2018