Excite

Vera Lynn, a 92 anni nella hit britannica

Per la serie, non è mai troppo tardi. Lei era "la ragazza dei soldati": ha viaggiato chilometri, rischiando anche la vita, per rallegrare giovani britannici e no, impegnati al fronte durante la seconda Guerra mondiale.

Oggi a 92 anni suonati, dopo più di 50 anni di totale inattività, Vera Lynn ritorna in classifica, diventando la cantante vivente più anziana a entrare nella Top 20 degli album britannici.

We'll Meet Again - The very Best of Vera Lynn, disco che ripercorre il meglio della sua carriera, è uscito in questi giorni per celebrare il settantesimo anniversario dall’entrata in guerra della Gran Bretagna contro la Germania.

Con grande sorpresa, l’album è balzato tra i primi 20, scalzando gente come Eminem e U2 e dimostrando che i britannici ricordano ancora il calore della voce di Dame Vera.

Secondo alcuni osservatori, ci sarebbe anche una buona dose di nostalgia nei confronti dei Pink Floyd, in questo inatteso balzo della signora Lynn: riprendendone la voce, la mitica band le aveva infatti dedicato un brano in The Wall, Vera, Bring the Boys Back Home.

Quando ha saputo la notizia, la signora Lynn si è detta felice di essere di nuovo in classifica dopo tanti anni. "Le mie canzoni ricordavano ai ragazzi quello per cui stavano davvero combattendo - ha detto Lynn in un'intervista qualche mese fa - non solo ideali, ma quello che di prezioso avevano nella loro vita personale. Li avvicinavo un po' a casa".

Vera Lynn - We'll Meet Again

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017