Excite

Wikileaks: 'Nord Corea voleva Eric Clapton in concerto'

I documenti diffusi nei giorni scorsi da Wikileaks sfiorano anche il mondo della musica. S'è infatti saputo che il governo nordcoreano chiese agli Stati Uniti di organizzare un concerto di Eric Clapton a Pyongyang, sottolineando cohe l'iniziativa avrebbe potuto persuadere il Caro leader Kim Jong-Il ad accettare l'ingresso nel paese di aiuti umanitari.

Questo, almeno, quanto si legge in uno dei cablogrammi riservati statunitensi diffusi dal sito di controinformazione più famoso del mondo. Come riporta il quotidiano britannico The Guardian, l'iniziativa – che risale al 2007 - era partita da uno dei figli di Kim, Kim Jong-chol, grande appassionato del chitarrista: iniziativa del tutto inusuale perché rock e pop sono di fatto strettamente proibiti in quella specie di terra desolata che è la Corea del Nord. Sono infatti considerati, al pari di certe interpretazioni integraliste del Corano, veicoli di perniciose influenze occidentali.

Sta di fatto che il progetto, oggi svelato dal portale diretto da Julian Assange, sembra avere inizialmente incontrato qualche successo perché l'anno successivo Clapton si dichiarò 'in linea di principio' disposto ad esibirsi a Pyongyang nel 2009, salvo poi smentire successivamente la notizia.

musica.excite.it fa parte del Canale Blogo Entertainment - Excite Network Copyright ©1995 - 2017